Eventi a Bologna con il Progetto Mambo

Appuntamenti all'Archiginnasio. Mostre, conferenze e visite.

SCHEDA
Zona:
Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Piazza Galvani 1 - Bologna
Telefono:
(+39) 051 276811
Apertura:
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.45; sabato dalle 9 alle 13.45
Chiuso:
Domenica, 4 ottobre, giorno di S. Petronio, patrono di Bologna e festività da calendario.

La magia della culla della cultura bolognese.

Oltre al ciclo estivo di aperture serali del palazzo dell'Archiginnasio, grazie a "Metti un mercoledì sera d'estate all'Archiginnasio", non mancano le occasioni che offrono al pubblico la visita dello storico palazzo, seguendo un articolato programma di conferenze su temi di cultura e vita bolognese con illustrazione delle mostre ospitate.

Ricordiamo che il palazzo dell'Archiginnasio ospita la biblioteca pubblica più antica della città, che proprio nel 2009 ha compiuto cento anni. L'edificio, invece, fu costruito fra il 1562 ed il 1563 per volere del Legato pontificio di Bologna, il cardinale Carlo Borromeo e del Vicelegato Pier Donato Cesi, su progetto dell'architetto bolognese Antonio Morandi detto Terribilia. Lo scopo dell'operazione, maturata nel clima culturale del Concilio di Trento, era quello di dare una sede unitaria all'insegnamento universitario fino allora disperso in varie sedi.

Eventi estate 2012

Apertura serale del Palazzo dell'Archiginnasio per il ciclo "Metti un mercoledì sera d'estate all'Archiginnasio".

Anche quest'anno, tutti i mercoledì fino al 5 settembre, la Biblioteca offre alla città.
L'apertura prevede visite guidate e spettacoli, con il seguente programma:

- ore 21.30 nel Teatro Anatomico: spettacolo di Malandrino e Veronica, Particolare lezione di anatomia (Il corpo italico)

- ore 21,40 nel Quadriloggiato superiore: visita guidata alla mostra MIRANDA! Quirico Filopanti e il tempo dell'esilio condotta dai curatori;

- ore 22.30 in Sala Stabat Mater: spettacolo di Malandrino e Veronica, Intervista a Quirico

Gli spettacoli sono realizzati grazie al contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

L'ingresso al Palazzo e la visita guidata alla mostra MIRANDA! sono gratuite. Invece, per assistere alle rappresentazioni di Malandrino e Veronica è richiesto un biglietto d'ingresso, da acquistare presso Bologna Welcome (2,00 € prevendita): Malandrino e Veronica devolveranno l'incasso a favore dell'Archiginnasio, contribuendo così alle spese necessarie per garantire le aperture serali.

Il duo comico formato da Paolo Maria Veronica e Roberto Malandrino mette in scena quest'anno due testi diversi:

Particolare lezione di anatomia (Il corpo italico)

La performance ripropone, analizzandolo in chiave satirica, il famoso Apologo di Menenio Agrippa applicato al "corpo sociale": una metafora nella quale la società è come un organismo, il cui buon funzionamento complessivo permette la sopravvivenza di tutte le sue parti.

Intervista a Quirico

In occasione della ricorrenza del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Barilli (1812-1894), meglio noto come Quirico Filopanti, si immagina un'improbabile intervista gestita dal giornalista Elio Casarotti (Roberto Malandrino) ad un resuscitato Filopanti (Paolo Maria Veronica), per sottolineare la passione, l'amore e la grande, grandissima dignità di un personaggio che ha dato moltissimo alla comunità: eroe risorgimentale, matematico e astronomo, inventore e primo in assoluto a proporre i fusi orari.

 

 

Mostre in corso

Ecco le mostre con ingresso libero che proseguono in Archiginnasio durante tutta la stagione estiva.

Orario di apertura: lun.-ven. 9-19; sab. e dal 1° al 25 agosto, 9-14; chiuso dom. e festivi.
Visitabili anche durante le apeture serali (ore 20.30-23.30)

MIRANDA! Quirico Filopanti e il tempo dell'esilio

Mostra a cura di Maurizio Avanzolini, Marilena Buscarini e Marcello Fini (Quadriloggiato superiore, 21 giugno - 20 ottobre 2012).

Miranda! è il titolo dell'opera che Quirico Filopanti pubblicò durante l'esilio a Londra ed è anche il titolo scelto dalla Biblioteca dell'Archiginnasio per una mostra realizzata per celebrare i 200 anni dalla nascita del professore dell'infinito, Giuseppe Barilli (Budrio, 20 aprile 1812 - Bologna, 18 dicembre 1894), che cambiò il suo nome "Quirico Filopanti" per alludere sia al fondatore di Roma sia all'amore verso l'umanità. Un personaggio poliedrico: eroe risorgimentale, amico di Garibaldi, segretario della Repubblica Romana e successivamente consigliere comunale di Bologna e deputato al Parlamento per lo schieramento democratico; filosofo, ingegnere, matematico e astronomo, professore universitario ma anche divulgatore scientifico, noto per le sue lezioni pubbliche di astronomia, tenute nelle piazze di tutta Italia.

Visita guidata gratuita, condotta dai curatori: mercoledì 27 giugno, ore 21.40

 

Ars Medicinae. I libri dei medici dell'Università di Bologna

(Quadriloggiato superiore - Ambulacro dei Legisti, 8 maggio - 1° settembre 2012)

Mostra a cura di Alessandra Curti, Elisa Rebellato, Rosa Spina, Laura Tita Farinella.
Supervisione scientifica di Stefano Arieti della Società Medica Chirurgica di Bologna. Coordinamento di Anna Manfron.

Il tema dello studio e dell'insegnamento della Medicina nell'Università di Bologna viene ripercorso attraverso l'esposizione di preziosi incunaboli e rari libri a stampa di argomento medico, per lo più illustrati, che dal XIV secolo arrivano fino ai primi decenni del Novecento, conservati nelle collezioni della Biblioteca dell'Archiginnasio.
I volumi, che contengono le opere principali di famosi esponenti dell'insegnamento e della pratica medica a Bologna sono anche preziose testimonianze dell'utilizzo di questa particolare tipologia di libri. Vi troviamo infatti le tracce dei possessori che li hanno annotati, come ad esempio Ulisse Aldrovandi e Ovidio Montalbani, e quelle di coloro che dopo averli posseduti li hanno destinati alle raccolte dell'Archiginnasio come il medico e chirurgo Matteo Venturoli, socio fondatore nel 1802 della Società Medica Chirurgica, o la stessa Società, che dal 1841 ha la sua sede al piano terreno del Palazzo dell'Archiginnasio.

 

Mostre terminate

Da studente a professore. Giovanni Pascoli a Bologna 

La rassegna espositiva realizzata dalla Biblioteca dell'Archiginnasio, in collaborazione con Casa Carducci e l'Archivio Storico dell'Università di Bologna, illustra, attraverso una ricca e preziosa documentazione conservata nelle raccolte degli Istituti organizzatori, i rapporti fra Pascoli e la città in cui ha soggiornato da studente e da professore.
La mostra, curata da Giacomo Nerozzi e Simonetta Santucci con la collaborazione di Paola Dessì e Daniela Negrini, è aperta nell'Ambulacro dei Legisti dell'Archiginnasio fino al 28 aprile 2012, con orario: lunedì - venerdì 9-18.45 sabato 9-13.45, chiuso domenica e festivi.

 

Un sacco di libri. Arnaldo Forni (1912-1983) libraio antiquario, editore 

La Biblioteca dell'Archiginnasio organizza, in collaborazione con la famiglia Forni, una mostra documentaria e un convegno incentrati sulla figura di Arnaldo Forni, libraio antiquario ed editore, nella ricorrenza dei cento anni dalla nascita.
L'iniziativa rientra nell'obiettivo di sviluppare una rete di relazioni con librerie ed editori di rilievo locale e nazionale, inserito nel Piano programma 2012 dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, per attivare una significativa fonte di scambi, iniziative e arricchimento reciproco.

 

Ogni mostra è visibile sul sito della Biblioteca.