Eventi a Bologna con il Progetto Mambo

Passeggiate in Certosa

Visite guidate ed eventi a Bologna: Passeggiata notturna in Certosa
SCHEDA
Zona:
Ingresso principale (Chiesa San Girolamo) Cimitero Monumentale della Certosa - via della Certosa, 18 - Bologna
Telefono:
(+39) 051 225583
Prezzo:
ove non indicato ingresso gratuito

Opere barocche da ammirare in un contesto "gotico".

Magari l'idea di fare quattro passi in un cimitero può turbare più di un lettore. Nelle sere tra primavera ed estate l'idea non ha scoraggiato quanti negli anni scorsi hanno approfittato di un orario inconsueto per seguire le visite guidate in Certosa.

Sulla scia del successo di pubblico (oltre 1.700 partecipanti nel 2011) si muove la programmazione 2012  inserita nel calendario di bè-bolognaestate. L'Associazione Didasco dal 19 giugno al 2 ottobre proporrà sei diversi percorsi guidati, alla scoperta di incantevoli opere d'arte, grandi amori, lotte di potere, aneddoti curiosi e divertenti, tra immense sale e gallerie, sotto logge e portici.

Le passeggiate in Certosa nascono dalle collaborazione tra varie realtà bolognesi (Associazioni Didasco ed Amici della Certosa, Hera Servizi Cimiteriali e Padri Passionisti e Museo Civico del Risorgimento) ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, è stato possibile realizzare un ricchissimo programma con oltre 40 appuntamenti: visite guidate, eventi teatrali, proiezione di film, presentazione di libri e dvd. Arte, storia, aneddoti e riflessioni riporteranno dunque l'attenzione verso la Certosa, ora riaperta dopo le necessarie verifiche e messa in sicurezza attuate dopo i recenti eventi sismici.

Quest'anno si svolge la rassegna "aBOut Dickens", dedicata alle celebrazioni del bicentenario della nascita del celebre scrittore inglese che ha influenzato con le sue opere la letteratura e i linguaggi narrativi di intere generazioni. Il cimitero bolognese fu infatti l'unico luogo visitato dallo scrittore durante la sua breve permanenza in città nel 1844. Per celebrare la ricorrenza, l'appuntamento è giovedì 28 giugno con un vero e proprio "Dickens day" (vedi nel programma in fondo).

La presentazione del dvd "Il fascino di San Girolamo della Certosa di Bologna", seconda uscita di una trilogia dedicata alla fase conventuale del sito monumentale (1334-1796), rivelerà ai bolognesi che spesso la ignorano, la Chiesa di San Girolamo come scrigno della pittura barocca bolognese. Altri appuntamenti speciali per avvicinarsi a questo luogo della città in maniera diversa, tra cinema (Il 12 settembre proiezione del film di Mario Monicelli "La Grande Guerra") ed eventi teatrali (Daniele Robazza con "Voci del silenzio - la via dei canti", e uno a cura di Briana Zaki e Benedetta Campo dal titolo "Viaggio di ritorno - un percorso dickensiano".).

Il programma terminerà martedì 2 ottobre con un appuntamento tutto dedicato al fascino della scultura otto-novecentesca. L'occasione sarà la presentazione del volume "Lo splendore della forma - la scultura negli spazi della memoria" a cura di Mauro Felicori e Franco Sborgi.

Si ricorda infine che presso il Museo Civico del Risorgimento prosegue fino al 15 luglio la mostra "Dalla Certosa al Museo - Restauri e acquisizioni", visibile negli orari di apertura del museo (martedì-domenica: ore 9-13), con possibilità di partecipare a visite guidate nelle giornate di domenica 24 giugno, domenica 1° e domenica 15 luglio, ore 11.
Info: tel. 051 347592 (mar-dom 9-13) oppure museorisorgimento@comune.bologna.it

 

CERTOSA DI BOLOGNA PROGRAMMA PROSSIME VISITE GUIDATE 2012

Visite guidate a cura dell'Associazione Didasco (prenotazione obbligatoria al numero 348.1431230 (pomeriggio e sera). L'appuntamento è alle ore 20.30 all'ingresso principale del cimitero, via della Certosa (cortile chiesa - autobus 19). Didasco chiede un contributo di 8 euro. Per ogni ingresso saranno devoluti 2 euro per il restauro della Certosa. La visita si terrà anche in caso di maltempo. Iniziativa rivolta ai soci. Sarà possibile associarsi al momento della visita, quota 10 euro, prima visita in omaggio).

Deliziose vaghezze ottocentesche

(19 giugno; 5, 18, 25 luglio; 7, 16, 28 agosto; 6, 20 settembre)

Meste fanciulle dalle chiome inanellate, vestite d'antico, all'ombra dei cipressi sotto logge, sale e gallerie, vi accompagnano in un percorso alla scoperta dell'eleganza neoclassica e romantica.

La forza e la grazia del Novecento

(21 giugno; 10, 19, 31 luglio; 8, 21, 29 agosto; 11, 25 settembre)

Linee femminili e masse virili si alternano in un percorso tra marmi e bronzi nei maestosi chiostri del secolo scorso. Scultori, poeti, industriali ed eroi ci svelano la nostra storia recente.

Canti d'armi e d'amore

(26 giugno; 12, 24 luglio; 1, 14, 23 agosto; 4, 13 settembre)

Il passato, che ha modellato il nostro presente, è fatto anche di aspirazioni, ideali, politica e grandi passioni. Un'occasione per riscoprire le vicende dei nostri antenati, più o meno note.

Seguendo le orme di Dickens

(28 giugno; 17, 26 luglio; 9, 22, 30 agosto; 18 settembre)

Nel suo breve soggiorno bolognese il famoso scrittore visitò solo la Certosa. Attraverso documenti inediti è possibile ora ripercorrerne i passi, tra monumenti e memorie.

Metti una sera d'estate...

(mercoledì 15 agosto)

Aneddoti, storie d'amore, intrighi ed arte per una serata di Ferragosto diversa dal solito.

Un cimitero... più allegro della città

(giovedì 27 settembre)

Le parole di Jules Janin sono il caustico commento alla sua permanenza nella nostra città! Una passeggiata ricca ed emozionante, per misurare la veridicità del famoso drammaturgo francese.

 

Appuntamenti straordinari

Giovedì 28 giugno, ore 18.00: Charles Dickens a Bologna e una visita memorabile alla Certosa

Presentazione del volume a cura di Roberto Martorelli, Valeria Roncuzzi e Gino Scatasta.
Quest'anno si celebra in tutto il mondo il secondo centenario della nascita del celebre scrittore inglese Charles Dickens (1812-1870), che ci offre nelle Impressioni d'Italia (1846) anche una ‘pittoresca' descrizione di Bologna celebrandone l'arte, e lasciando pagine vivaci su luoghi e persone incontrate durante la sua permanenza in città nel novembre del 1844. Al centro del suo racconto è il vivido ricordo della visita al cimitero della Certosa, meta privilegiata del viaggiatore colto nell'Ottocento, visita che, grazie al ritrovamento delle lettere del Custode-cicerone che lo accompagnò, è stato possibile ricostruire, individuando le opere ammirate. Un'ampia rassegna di immagini e numerose schede di approfondimento consentono di rievocare le atmosfere della Bologna dell'epoca, definita dallo scrittore inglese città antica e austera con "un non so che di grave e di dotto".

Fondazione CaRisBo - Palazzo Saraceni, via Farini 15 Ingresso gratuito, non è richiesta la prenotazione

A seguire visita guidata in Certosa alle ore 21.00 dal titolo Seguendo le orme di Dickens.

 

Il Fascino di San Girolamo della Certosa di Bologna - Ciò che resta del monastero certosino

(Martedì 3 luglio, ore 21.00)

Un progetto di Mario Micucci e Ginetto Campanini
Anteprima del nuovo DVD dedicato alla Chiesa di San Girolamo, dal titolo "L'antico monastero". Il secondo film-documentario fa parte di una trilogia, e riguarda ciò che oggi è sopravvissuto del ricchissimo monastero dopo le soppressioni napoleoniche. Dopo la proiezione si proseguirà con la visita di Roberto Martorelli alla Chiesa.

Ritrovo presso l'ingresso principale (Cortile Chiesa), 15 minuti prima dell'inizio. Ingresso gratuito, non è richiesta la prenotazione. Info: tel. 051 347592 (mar-dom 9-13) - museorisorgimento@comune.bologna.it

 

Voci nel silenzio - La Via dei Canti - Teatro Pirotecnico Musicale

(mercoledì 5 e 19 settembre, ore 21.00)

Un progetto artistico di Daniele Robazza. Un itinerario reale ed onirico in otto quadri tra voci, suoni e luci. I "Canti di Orfeo" saranno lo spunto per una suggestivo percorso di riflessione ed emozione.

E' richiesto un contributo di 8 euro che verrà interamente devoluto per la valorizzazione del Cimitero. Prenotazione obbligatoria al 345.2699200 (pom-sera) oppure amicidellacertosa@gmail.com


La Grande Guerra

(mercoledì 12 settembre, ore 21.00)

Proiezione del film di Mario Monicelli (1959) e visita al Monumento ossario dei Caduti della Grande Guerra. A cura di Atti Sonori, visita guidata con Mirtide Gavelli
La sceneggiatura del film alterna, nella migliore tradizione della commedia all'italiana, comicità e ironia a momenti drammatici e amari. La Grande Guerra fu il primo film importante che l'Italia dedicò alla Prima Guerra Mondiale e Mario Monicelli costruì un cast di tutto rispetto: Vittorio Gassman; Alberto Sordi; Silvana Mangano; Folco Lulli; Bernard Blier; Romolo Valli. L'uscita della pellicola fu preceduta da dure polemiche, poiché veniva ritenuto poco rispettoso verso la memoria dei caduti: diversamente si rivelò un grande successo e un primo tributo, affettuoso ma amaro, dedicato alle centinaia di migliaia di morti in guerra.

E' richiesto un contributo di 5 euro che verrà interamente devoluto per la valorizzazione del Cimitero. Info: 051.347592 (mar-dom 9-13), museorisorgimento@comune.bologna.it

 

Viaggio di ritorno - un percorso dickensiano a cura di Briana Zaki e Benedetta Campo

(mercoledì 26 settembre, ore 21.00)

Performance teatrale e sensoriale a partire da Dickens: una esplorazione di noi stessi e del nostro immaginario che girovaga nei luoghi sconosciuti. Lo spettatore sarà guidato in un viaggio attraverso i cinque sensi: olfatto, gusto, udito, vista e tatto accompagnato da intermezzi letterari e da una atmosfera dickensiana.
E' richiesto un contributo di 8 euro che verrà interamente devoluto per la valorizzazione del Cimitero. Prenotazione obbligatoria al 345.2699200 (pom-sera) amicidellacertosa@gmail.com

 

Splendide forme. La scultura a Bologna prima e dopo il Congresso di Vienna
con Mirtide Gavelli ed Emanuela Bagattoni, introdotte da Mauro Felicori

(martedì 2 ottobre, ore 21.00)

Incontro in occasione della pubblicazione del volume "Lo splendore della forma. La scultura negli spazi della memoria", a cura di Mauro Felicori e Franco Sborgi, Luca Sossella editore. A seguire Roberto Martorelli accompagnerà i visitatori nei chiostri per un confronto tra opere di artisti bolognesi e ‘forestieri'.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al 345.2699200 (pom-sera) oppure amicidellacertosa@gmail.com