Eventi a Bologna con il Progetto Mambo

Il tempo che ci rimane

Regia: Elia Suleiman
Cast: Elia Suleiman, Saleh Bakri, Samar Qudha Tanus, Shafika Bajjali, Tarek Qubti
Genere: Drammatico
Durata: 105 min.
Gran Bretagna, Italia, Belgio, Francia 2009

Vivere da straniero in una terra che è la tua patria

Il tempo che ci rimane, film di E.Suleiman, cinema Bologna 4 GiugnoStoria di una famiglia di origine palestinese, dal 1948, anno in cui nacque lo Stato di Israele, fino ai nostri giorni. Il padre, Fuad, è ormai da tempo in gravi condizioni di salute, dovute alle violenze e alle percosse subite negli anni, mentre il piccolo Elia deve subire i rimproveri dei professori a scuola per un semplice motivo: il bambino sostiene che l'America è una nazione imperialista. La mamma passa il tempo a scrivere ai parenti emigrati e lontani. Ma anche le altre persone vicine alla famiglia non se la passano meglio: il vecchio vicino di casa, ormai è sull'orlo della follia e più di una volta ha provato ad incendiarsi da solo...

Elia Suleiman è stato regista di A ciascuno il suo cinema e Intervento divino e in questo film, in concorso alla scorsa edizione del Festival di Cannes, racconta la storia di Fuad, membro della resistenza palestinese, a partire dal 1948 fino ai nostri giorni.

"Il tempo che rimane è un film semiautobiografico, in quattro episodi, su una famiglia, la mia famiglia, dal 1948 fino a tempi recenti. Il film è ispirato ai diari privati di mio padre, a partire da quando si è unito alla resistenza nel 1948, e alle lettere inviate da mia madre a membri della famiglia che furono costretti a lasciare il paese. Associando questi materiali ai miei ricordi intimi di tutti loro e del tempo trascorso insieme, nel film ho voluto ritrarre la vita quotidiana di quei Palestinesi che decisero di restare e che furono etichettati come ‘Arabi Israeliani', vivendo da stranieri nella loro stessa patria".

La questione palestinese dunque, vista attraverso la vita della famiglia del regista. Un film che esamina il dramma della guerra arabo israeliana, che a prescindere dagli schieramenti colpisce tutti allo stesso modo. Un film che ha commosso l'America. Un film sicuramente politico, ma che non parla di politica: solo le memorie di un tempo di sanguinari conflitti che è ancora oggi il tempo che ci rimane.

Al Cinema:

Odeon B - Via Mascarella, 3 - 051 227916 -
Orari: 16:00 18:10 20:20 22:30