Eventi a Bologna con il Progetto Mambo

La papessa

Regia: Sonke Wortmann
Cast: Johanna Wokalek, David Wenham, John Goodman, Iain Glen, Anatole Taubman
Genere: Drammatico
Durata: 149
Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna, 2009

La donna che volle farsi papa

La papessa, film d Sonke Wortmann, cinema Bologna 28 Maggio814 d.c.: Johanna sembra condannata a vivere una vita che non le piace, con un destino già scritto, tipico delle ragazze di quell'epoca: lavoro, figli e una morte prematura. Spinta dalla fede e dalla convinzione che il destino abbia in serbo per lei qualcosa di diverso e che Dio le stia mostrando la via da seguire, si oppone al severo padre e alle regole della Chiesa, anche a costo di pagare un prezzo molto alto. Così decide di fuggire. Frequenterà la scuola nella cattedrale di Dorstadt: lì conosce il Conte Gerold, nobiluomo alla corte del vescovo, del quale s'innamora. Ma quando Gerold parte per la guerra, Johanna ricomincia a pensare al suo futuro e ben presto capisce che non riuscirà ad ottenere ciò che vuole proprio perché è una donna. Ed è allora che prende una decisione che avrà conseguenze enormi: facendosi chiamare Fratello Johannes, riesce ad entrare nel monastero benedettino di Fulda, travestita da uomo, dove vivrà facendo il medico e guadagnandosi la stima di tutti. Ma quando la sua vera identità sta per essere scoperta, Johanna fugge a Roma. Tre anni dopo il suo arrivo, nell'843, si sparge la notizia che Papa Sergius sia gravemente malato e Johanna lo guarisce grazie alle sue doti mediche. Alla morte di Papa Sergius, avvelenato successivamente da vesovi invisi, Johanna viene nominata suo successore. Nel frattempo rispunta Gerold, e la papessa dovrà affrontare un nuovo dilemma: concedersi a Dio o a un uomo?

Il soggetto del film La papessa è una sorta di mito o leggenda - almeno così si suppone essere - che però riscontra qualche grado di plausibilità a causa di certi elementi genuini della storia. Tra gli episodi che la cultura cattolica è riuscita solo in parte a seppellire sotto una fitta coltre di mistero (ricordate Il codice Da Vinci?), la storia della Papessa Giovanna occupa una posizione di assoluto rilievo.

Questa figura semi-leggendaria corrisponde al Papa donna che avrebbe regnato a Roma tra l'853 e l'855 d.C., grazie al travestimento che qualche anno prima le avrebbe già consentito di diventare monaco, col nome di Johannes Anglicus; un nome assunto dalla ragazza in virtù della propria origine britannica. Sulla realtà storica di questo controverso personaggio gli storici ancora dibattono. Così la scrittrice americana Donna Woolfolk Cross ha pensato bene di scriverci un romanzo, Pope Joan (1996), nel quale avanza l'ipotesi di un insabbiamento, da parte della Chiesa, dell'esistenza di Giovanna, senza dubbio scomoda.

Ed è da tale romanzo storico che ha preso spunto la realizzazione del lungometraggio in questione, coproduzione internazionale affidata alla regia del teutonico Sönke Wortmann, che annovera nel suo cast Johanna Wokalek (precedentemente al servizio di Uli Edel ne La banda Baader Meinhof) nella parte della papessa, e John Goodman nel ruolo di Papa Sergio. Il film può anche vantare persino un precedente illustre: La Papessa Giovanna, pellicola diretta nel 1971 da Michael Anderson ed interpretata dalla grandissima Liv Ullmann.

Al Cinema:

Capitol 3 - Via Milazzo, 1 - 051 241002 -
Orari: 17:30 20:00 22:30