Eventi a Bologna con il Progetto Mambo

Maggio in Cineteca

cineteca di bologna, programma di gennaio 10 e film: Questo mese in Cineteca

Da Cannes al Cinema in festa: il maggio scintillante della Cineteca

La Cineteca porta a Cannes il restauro di C'era una volta in America

La Cineteca di Bologna va a Cannes portando il restauro più atteso: C'era una volta in America, capolavoro epico di Sergio Leone reintegrato per la prima volta dei venticinque minuti tagliati all'uscita dopo un minuzioso lavoro filologico. Realizzato in collaborazione con Andrea Leone Films, The Film Foundation e Regency Enterprises, il restauro di C'era una volta in America è finanziato da Gucci e da The Film Foundation di Martin Scorsese e verrà presentato dagli interpreti Robert De Niro, Elizabeth McGovern e Jennifer Connelly. Il film sarà anche la grande anteprima della 26ª edizione del festival Il Cinema Ritrovato. Appuntamento in Piazza Maggiore venerdì 22 giugno alle ore 22. Sempre a Cannes il Progetto Rossellini (promosso da Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna, CSC-Cineteca Naziona le e Coproduction Office) segna una nuova tappa con il restauro del Viaggio in Italia firmato da Roberto Rossellini nel 1954. E ancora i restauri realizzati dalla Cineteca per la World Cinema Foundation (anch'essa creata e presieduta da Martin Scorsese): Lewat Djam Malam, diretto nel 1954 dall'indonesiano Usmar Ismail e Kalpana, unico film realizzato nel 1948 dal danzatore indiano Uday Shankar, fratello del musicista Ravi Shankar.

Prima visione. Roman Polanski: A Film Memoir da venerdì 18 maggio - Cinema Lumière

Un intenso biopic dedicato alla vita e all'opera di un grande maestro del cinema contemporaneo. Nel corso di una lunga conversazione esclusiva, in parte realizzata durante gli arresti domiciliari nella sua casa di Gstaad in Svizzera, Roman Polanski si guarda indietro intervistato da Andrew Braunsberg, suo amico di lunga data nonché produttore di alcuni dei suoi migliori film (The Tragedy of Macbeth, Che? e L'inquilino del terzo piano). Il risultato è un'opera emozionante e un ritratto intimo in cui il regista ci parla dei suoi successi, dei suoi incubi più ricorrenti. Le parole di Polanski sono intervallate da alcuni estratti dei film, immagini di repertorio, programmi televisivi recenti e da fotografie prese dall'archivio personale dell'autore.

Cinema in festa. Per riscoprire i cinema storici di Bologna

Al Lumière Anni difficili a ingresso gratuito
dal 18 al 30 maggio in 14 sale della città

A Bologna quattordici cinema storici - tra cui il nostro Lumière - si sono uniti (su iniziativa di AGIS-ANEC, Confcommercio Ascom Bologna e Carisbo) per creare un percorso fluido da vivere tra i film di oggi e quelli di ieri. Una festa per rafforzare una convinzione: è importante difendere le nostre sale, frequentarle, tenere aperta quella finestra sui mondi nuovi e diversi che il cinema ci fa conoscere. Dal 18 al 30 maggio nei cinema aderenti ogni spettatore, a fronte del pagamento di un biglietto a prezzo pieno, riceverà due coupon con i quali, dal giorno successivo all'acquisto in qualsiasi spettacolo del periodo della festa, potrà ottenere l'ingresso a 3,00 Euro in uno qualsiasi dei cinema aderenti. Al pomeriggio, ogni sala offrirà, a ingresso gratuito, un classico della storia del cinema, con copie in buona parte provenienti dall'Archivio Fi lm della Cineteca di Bologna. Al Lumière, giovedì 24 alle ore 18 con ingresso libero, Anni difficili di Luigi Zampa nella copia restaurata dalla stessa Cineteca di Bologna.

Il balletto al cinema in HD: Romeo e Giulietta in diretta dall'Opéra di Parigi
Martedì 15 maggio, ore 19.30 - Cinema Lumière

Dopo il successo di The Bright Stream dal Bolshoi di Mosca, torna al Lumière il grande balletto in alta definizione. In diretta via satellite dall'Opéra di Parigi, proiezione in alta risoluzione del balletto ispirato al capolavoro di Shakespeare con la musica di Hector Berlioz e la coreografia di Sasha Waltz. Con il corpo di ballo, l'orchestra e il coro dell'Opéra National di Parigi. Ingresso intero: 15 Euro; ridotto: 12 Euro (soci FICC, Student card); 9 Euro (Amici e Sostenitori della Cineteca, over 60, abbonati Fondazione Musica Insieme). Prevendita con assegnazione del posto, alla cassa del Lumière in orari di apertura.

Docintour 2012. Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli presentano Tomorrow's Land
Mercoledì 16 maggio, ore 18 - Cinema Lumière

Da dieci anni, un comitato di resistenza popolare difende attraverso una complessa strategia nonviolenta, il villaggio palestinese di At-Tuwani, minacciato di evacuazione e costantemente attaccato dai coloni israeliani. Tomorrow's Land, che presentiamo nell'ambito del progetto regionale Docintour, raccoglie le storie degli abitanti e ha visto la luce grazie a una campagna di autofinaziamento che ha coinvolto diverse realtà associative italiane. Al termine incontro con Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli, in collaborazione con GVC e YODA.

Omaggio a Esmeralda Calabria. Con Laura Morante introduce Ciliegine

Sabato 19 maggio, dalle ore 16 -- Cinema Lumière

È una delle più talentuose montatrici italiane, fedele collaboratrice di Nanni Moretti e vincitrice di due David di Donatello per Fuori dal mondo e Romanzo criminale. La Cineteca dedica a Esmeralda Calabria un intero pomeriggio di proiezioni da lei stessa introdotte: si parte alle ore 16 con Biùtiful cauntri, documentario-denuncia sull'emergenza rifiuti campana, suo esordio dietro la macchina da presa insieme ad Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero. A seguire (ore 18) La stanza del figlio di Nanni Moretti. Appuntamento clou della serata alle ore 20 con Ciliegine, esordio al lungometraggio di Laura Morante che dirige se stessa in una conclusa commedia romantica ambientata a Parigi. Al termine della proiezione la stessa Morante, insieme a Esmeralda Calabria, incontrerà il pubblico in sala.

Il cinema dell'impegno civile
dal 21 al 30 maggio - Cinema Lumière

Film come Diaz (in prima visione in Sala Scorsese) e Romanzo di una strage (presentato al Lumière lunedì 14 dall'autore Marco Tullio Giordana, Carlo Mazzacurati e Giancarlo Basili) testimoniano ancora oggi la ‘vocazione' italiana per il cinema civile, o politico. Un cinema nato nell'immediato dopoguerra che ha conosciuto negli anni Sessanta e Settanta la sua massima affermazione; che provava a raccontare misteri e storture del nostro paese; che cercava delle risposte e poneva delle domande. Rosi, Petri, Pontecorvo, i Taviani sono solo alcuni dei registi che hanno caratterizzato quella stagione che ebbe in Gian Maria Volonté il suo volto più iconico. La Cineteca di Bologna propone una significativa selezione dei migliori film di questi e altri autori, che si inaugura lunedì 21 alle ore 21.30 con In nome della legge di Pietro Germi, introdotto da Andrea Meneghelli.

 

____________________________________________________________________________________

 

Carte che bruciano
In mostra documenti d'archivio e manifesti del cinema dell'impegno civile
Biblioteca Renzo Renzi della Cineteca

In occasione della retrospettiva dedicata al cinema di impegno civile in programma al Lumière dal 21 al 30 maggio (vedi sopra), proponiamo una mostra presso la Biblioteca Renzo Renzi della Cineteca con alcune carte d'archivio (in particolare provenienti dal Fondo Calendoli e dal Fondo di Padre Nazareno Taddei) e alcuni rari manifesti dell'Archivio Baroni, alcuni dei quali oggetto delle 'attenzioni' della censura del tempo: come il manifesto censurato di La battaglia di Algeri e le due versioni di quello di A ciascuno il suo, la prima di Symeoni, ritenuta troppo scabrosa, la seconda di Mario Piovano. La mostra è visitabile gratuitamente dal martedì al sabato, in orario di apertura della biblioteca.