Stadio Dall'Ara

stadio dall'ara

 

Lo Stadio dall'Ara fu costruito dall'amministrazione cittadina tra il 1925 e il 1927 con il nome di Stadio Littoriale. Fu voluto dal gerarca fascista Leandro Arpinati, podestà della città e presidente della Figc. La capacità dello stadio era di 50.100 posti a sedere e i suoi muri, realizzati con il tipico mattone rosso e le finestre ad arco, lo rendevano un complesso unico nel suo genere.
La Torre di Maratona poi, costruita nel settore opposto alla tribuna coperta, aggiunse valore artistico all'edificio. Il "tocco finale" in grande stile fu il collegamento dello stadio al Portico di San Luca: Il portico più lungo del mondo.
Lo Stadio Littoriale fu scelto nel 1934 per la fase finale dei Campionati Mondiali, per poi rimanere uno dei migliori campi italiani. Al termine della guerra lo stadio prese il nome di "Stadio comunale".
Nel 1983 venne modificato di nuovo il nome, ma questa volta nella sua ultima "versione" arrivata fino a noi: Stadio Dall'Ara. in memoria dell'amato presidente del Bologna F.C. Renato Dall'Ara. Egli diresse la squadra dal 1934 al 1964, anno in cui i rossoblù riuscirono a vincere il loro ultimo scudetto. Il  presidente, però, non riuscì a gioire del titolo, poichè morì pochi giorni prima del match decisivo.
In occasione dei mondiali di Italia 90, lo stadio venne ristrutturato integralmente. Furono introdotte nuove uscite di sicurezza, rifatta la pista di atletica, e aggiunte nuove file di seggiolini alzando la vecchia struttura. Infine fu costruito un nuovo tetto per la tribuna, ripulite tutte le facciate, rivisto l'impianto di illuminazione e installato un nuovo tabellone.
L'attuale capienza è di 38.279 posti a sedere. La curva Nord "Giacomo Bulgarelli" è sede degli ultras della squadra del Bologna. La curva era nota come "Andrea Costa", ma proprio il maggio scorso si è deciso di dedicarla al grande calciatore Bulgarelli, scomparso a febbraio 2009, capitano del Bologna negli anni dello scudetto. Una parte della curva Sud "San Luca" è riservata alle tifoserie ospiti .

Qualche curiosità...
Nel 1995 lo stadio ospitò anche un incontro di rugby tra l'Italia e gli All Blacks neozelandesi.

Silvia Macchiavelli

 

 

 

 

 

 
 
I nostri Partner

Bologna Fondazione Alma Mater